martedì , 22 agosto 2017
Home » Guide » Alcune app da disinstallare subito dal vostro smartphone!

Alcune app da disinstallare subito dal vostro smartphone!

Avete idea di quante applicazioni avete installato sul vostro smartphone e quante, di queste, effettivamente utilizzate? Collezzionare app sul proprio dispositivo sta quasi diventando un hobby che molti utenti amano coltivare. Ma non tutte le app sono utili, anzi alcune limitano anche le prestazioni del nostro smartphone come  autonomia della batteria e incrementano il consumo di traffico dati. Vediamo quindi quale applicazioni eliminare !

È arrivato il momento di prendere in mano la situazione e riportare il vostro smartphone Android ai livelli di efficienza iniziali in termini di velocità del sistema e di tenuta della batteria. Come fare? Dovrete dire addio ad alcune note app che avrete sicuramente instalalto sul vostro dispositivo Android. 

1. Facebook: Il nemico della batteria e prestazioni

È senza dubbio il social network più popolare al mondo e la sua app è una delle più scaricate e fastidiose. Con Facebook è possibile pubblicare foto, aggiornare il proprio status, sbriciare tra le bacheche dei propri contatti, inviare messaggi, guardare video ed accedere a tante altre funzioni che hanno però degli effetti non indifferenti sulla batteria e sulla RAM dello smartphone. Sappiamo che una vita senza Facebook vi sembra inimmaginabile e, per questo, vi consigliamo di utilizzarlo nella versione mobile direttamente dal browser, oppure utilizzare delle applicazioni alternative o Facebook Lite. Scoprine di più leggendo il nostro articolo!

Androidare Facebook vs Slim Social

2. Clean Master e altri task killer

Avrete sicuramente sentito parlare di Clean Master come di una delle migliori app dedicate alla pulizia del proprio dispositivo. Su Clean Master si può infatti trovare di tutto: antivirus, giochi, servizi a pagamento, spam, pubblicità,falsi virus e posate virtuali…tranne un servizio per ottimizzare le perfomance del vostro dispositivo! Clean Master, come altri task killers, una volta attivato, comporta un notevole consumo di batteria dato dalla continua chiusura ed apertura in automatico delle app.

Un task killer, liberando (inutilmente) la RAM, non solo si prefigura come un’app inutile ma anche come dannosa perchè rallenterà il futuro processo di apertura delle app in background che dovranno essere nuovamente caricate sulla RAM. Scoprine di più leggendo il nostro articolo!

Quando decidete di ripulire il vostro smartphone fatelo quindi andando su Impostazioni>Memoria e verificate voi stessi quali app stanno consumando più memoria, quali dati stanno pesando sulla cache ed eliminate file ed app inutili manulamente.

clean-master

3. App dedicate al meteo: attenti agli aggiornamenti automatici

Avere un widget meteo sulla homescreen che ci sappia sempre dire le previsioni giornaliere è una funzione veramente molto comoda, ma quando si decide di scaricare un widget di questo genere bisogna però prendere in considerazione il consumo di memoria e dati a cui si andrà incontro a causa dei continui aggiornamenti. Senza contare il consumo di batteria incrementato dall’utilizzo del GPS per localizzare la nostra posizione e fornire così delle informazioni corrette e sempre aggiornate.

 

Anche in questo caso per risolvere il problema non dovete fare altro che disinstallare queste app e affidarvi invece al caro amico Google: digitate “previsioni meteo Palermo” per sapere che vi aspetteranno 2° fino alla fine del mese. Oppure se proprio non potete fare a meno del widget disattivate almeno gli aggiornamenti automatici e aggiornatelo manualmente.

androidare

4. Spotify: Per una melodia spacca prestazioni

Spotify offre un servizio di qualità per gli amanti della musica che vogliono scoprire nuovi artisti o rifarsi a quelli già noti. Rispetto ad altri servizi dedicati allo streaming musicale Spotify riesce a gestire abbastanza bene il consumo di batteria ma quando si parla di impatto sulle performance generali dello smartphone, il discorso cambia. La soluzione ideale sarebbe quella di affidarsi a quest’app sul pc e di trasferire successivamente le vostre hit musicali preferite su Android.

spotify

5. 360 Security e qualsiasi altro antivirus

Quello degli antivirus, come quello dei task killer, è un argomento difficile, trattato più e più volte che rimanda sempre l’utente a fare una scelta consapevole sulle base delle proprie esigenze e del dispositivo che ha a disposizione. Non è certo facile contrarre un virus o un malware su Android ma può sempre capitare, soprattutto se vi affidate spesso ad APK e market non ufficiali. Un antivirus permette quindi di mettere in salvo i propri dati ma, allo stesso tempo, rallenta il dispositivo soprattutto quando si decide di scaricare una nuova app che verrà automaticamente scannerizzata per verificare la presenza di virus.

 

La sicurezza è senza dubbio un aspetto importante, anche su Android, ma se volete ottimizzare le prestazioni del vostro smartphone liberarvi di un antivirus di cui, tutto sommato, non avete bisogno, vi aiuterà a raggiungere l’obiettivo. Ma davvero non avete bisogno di un antivirus ? Scoprilo nel nostro articolo !

Androidare antivirus

6. App di sistema: una pesante palla al piede di cui ci si può liberare

Le applicazioni di sistema o di default, ossia quelle che trovate già installate sul vostro dispositivo, spesso sono inutili ed occupano spazio. Alcuni servizi di Google o dei brand produttori non vengono utilizzati dalla maggior parte degli utenti. Bisogna riconoscere che rimuoverle non è facile e, per farlo, occorre necessariamente ottenere i permess di root.

Se avete già fatto questo passo non vi resta che selezionare le app di default che non utilizzate per liberarvene una volta per tutte, se invece siete ancora indecisi sul rootare o meno il vostro Android, chiarivi le idee con questo articolo dedicato, che vi illustrerà come disinstallare le app di default!

root

Quali applicazioni sono le peggiori secondo voi in quel di Android, in termini di consumo dati e di batteria? 

A proposito di: Golisano Adriano

Mi chiamo Golisano Adriano, ho 22 anni e sono un editor del blog Androidare. La mia unica passione è la tecnologia, ma sono un amante anche dei viaggi e nel mio zaino non devono mai mancare il mio smartphone Android,un pacco di brioche e un powerbank! Grazie alla possibilità che mi sta donando Androidare sto realizzando piano piano il mio sogno di farmi un nome nel mondo Android, e cercherò di mettercela tutta per potercela fare!

Check Also

Vodafone attacca tutti con Special 1000 7GB? Sembra di si!

Vodafone in procinto della fine dell’estate, decide di attaccare tutti con la già nota Special ...

Smartphone

Gli smartphone causa di suicidi e depressione tra gli adolescenti

Un report afferma che gli adolescenti sempre connessi in rete con il loro smartphone hanno ...

Note 8

Prime immagini dal vivo del Galaxy Note 8

Per la prima volta il Galaxy Note 8 appare in rete in alcune immagini dal ...

Lenovo

Lenovo abbandona la Vibe Pure UI

Tra pochi giorni lo smartphone K8 Note arriverà in India; sarà il primo smartphone Lenovo ...

Note 8

Nuova immagine mostra la batteria da 3300 mAh del Note 8

Il solito tipster Evan Blass (@evleaks su Twitter) ha pubblicato una nuova immagine, rivelando in ...