giovedì , 27 Giugno 2019
Home » Notizie » Parrot Bebop 2 FPV: Come l’uomo può volare!
Bebop 2

Parrot Bebop 2 FPV: Come l’uomo può volare!

Da sempre l’uomo vola di volare e grazie a questo Drone Parrot Bebop 2 FPV, l’emozioni che si provano sono da capogiro.

L’azienda Francese, ha aggiunto al suo drone anche i Parrot Cockpitglasses, fornendo un volo immersivo.

Il Bebop 2 si inserisce nella fascia media del mercato dei droni, grazie a una buona fotocamera da 14 megapixel e un’ottima stabilizzazione in volo, anche con forte vento.

CONFEZIONE E PACKAGING

Esistono due diverse configurazioni per il Bebop 2, quella con solo il drone e la nuova configurazione FPV. Noi abbiamo quest’ultima e la riteniamo necessaria per godersi a pieno l’esperienza che può fornirci questo drone; Infatti, oltre al drone, batterie, eliche (comprese quelle di ricambio) e i vari strumenti per configurarlo, quindi blocco eliche e cavi di alimentazione, troviamo anche lo Skycontroller (ovvero il radiocomando) e il radiocomando e il Cockpitglasses (ovvero il visore). Manca una custodia per essere trasportato anche se non è richiudibile nelle eliche, la confezione forse vuole venirci in aiuto con la maniglia, ma è molto scomoda da aprire, e francamente portarsi tutti i pezzi di ricambio e accessori vari con noi non è il massimo; E’ possibile acquistarla a parte, ad oggi il prezzo è di quasi 80€. E’ presente, invece, nella configurazione Adventure, che comprende addirittura uno zaino!

MATERIALI COSTRUTTIVI E PRESTAZIONI

Dalle linee molto interessanti, questo Bebop 2 raggruppa in un corpo veramente piccolo e leggero (500g con la batteria), tutto quello di cui ha bisogno: Batteria Li-Om da 2.700 mAh che garantisce circa 25 min di volo

Camera 14 Megapixel con possibilità di ripresa fino a 1080p 30 fps

Foto JPEG/RAW/DNG (4.096 x 3.072)

Spazio storage: 8 GB

Stabilizzatore digitale a 3 assi

GPS/Magnetometro/Accelerometro

I materiali sono i classici che troviamo nella maggior parte dei droni attualmente in commercio, resina, ABS e qualche parte in polistirolo. Appare molto solido ma anche resistente agli urti, grazie ai materiali flessibili. Il design è veramente curato, molto slanciato e con la videocamera sulla punta frontale del corpo invece che sotto il corpo centrale, il che lo rende agilissimo e facile da guidare. E’ proprio sotto questo punto di vista che questo drone eccelle, è veramente stabilissimo e anche in condizioni di vento moderatamente forte riesce a mantenere un certo equilibrio, che nelle riprese appare perfetto grazie ad un buon lavoro dello stabilizzatore, sia hardware che software. Manca, a nostro avviso, una serie di “modalità di volo” personalizzabili, come la modalità “ripresa”, in cui il Bebop 2 acquisisce delle velocità su tutti e tre gli assi più basse per favorire riprese migliori e la modalità “spostamento” in cui il drone dovrebbe muoversi alla massima velocità per accorciare i tragitti. Non siamo riusciti, inoltre, a fare i trick, flip vari, preimpostati sull’applicazione. A quote molto alte, la stabilizzazione soffre e l’immagine “sbarella” parecchio, come vedremo in particolare meglio successivamente. Il drone inoltre, come dicevamo è molto agile e veloce, raggiunge quasi i 60km/h ed è veramente semplicissimo da guidare, anche grazie ad un sensore che calcola la distanza dal suolo, posto sotto il corpo che ci aiuta nel decollo e atterraggio del dispositivo, non possibili manualmente.

Bebop 2

ACCESSORI FPV

Ovvero radiocomando e visore. Questi due “accessori”, possono essere acquistati a parte, alla cifra di circa 350€, abbiamo usato le virgolette perchè sono due parti fondamentali di questo Bebop 2, sopratutto il primo. Sarà possibile, infatti, comandare il drone anche senza Skycontroller tramite smartphone, ma con limitazioni veramente importanti, come la distanza massima di circa 200 mt. Si tratta di un controller molto piccolo, che può fungere anche da powerbank, compreso di una antenna nella parte frontale che estende il segnale fino a 2.000 metri. Presenta inoltre un alloggio per qualsiasi tipo di smartphone grazie al supporto regolabile, per vedere le immagini girate dal drone in diretta. Il radiocomando si collega tramite il cavo usb standard allo smartphone e ha una durata di circa 240 minuti, comprensivo della ricarica dello smartphone durante l’utilizzo, funzione molto comoda perchè altrimenti con la luminosità al massimo avremmo una scarsa durata della batteria del telefono. Su di esso, oltre ai due Joystick, non molto facili da tenere in una direzione, troppo sensibili perciò tendono a far girare il drone, troviamo anche vari bottoni, per regolare fotocamera e impostazioni. Il Cockpitglasses risulta molto emozionante, al primo utilizzo ti toglie il fiato perchè sembra metterti le ali.  E’ costruito con un materiale plastico abbastanza resistente, che li rende molto leggeri e vengono supportati bene sulla nostra testa tramite cinghie elastiche molto comode. Le lenti non sono regolabili e bisogna trovare il punto preciso degli occhi altrimenti vediamo tutto sfuocato, segno di non ottima qualità. La mancanza di mobilità delle lenti è superata grazie ad una buona gestione del software. Come dicevamo, sono più divertenti che funzionali, infatti sarà bene tenere a vista il drone e non solo basarsi sulle immagini provenienti dalla sua telecamera, come indicato anche nelle normative ENAC.

PRESTAZIONI FOTO E VIDEO

Questo è, aimè, insieme al prezzo, il punto più dolente. Nonostante una videocamera grandangolare da 14 megapixel che può registrare fino a 1080p a 30 fps, il risultato è, a nostro parere, veramente scarso in termini qualitativi, sopratutto su schermi più generosi di quelli degli smartphone, come monitor o televisori. Le immagini hanno veramente una bassa risoluzione e un rumore abbastanza importante anche in condizioni di ottima luce. Ottima invece la gestione dell’esposizione e la stabilizzazione, anche se ad alta quota, complice il vento troppo forte, le immagini risultano mosse e hanno un effetto “budino”, andando ad ondeggiare in maniera troppo pronunciata. Le immagini, ovviamente, hanno gli stessi problemi e siamo rimasti veramente colpiti da questo problema, data la buona lente montata su. Ovviamente potete valutare voi stessi la qualità nella nostra video recensione.

ESPERIENZA D’USO

In questo mese di prove ho fatto molte riprese, e nonostante il problema della qualità della fotocamera, sono usciti delle buone clip, complice anche il panorama marino stupendo. Dobbiamo, purtroppo, segnalare un problema con la batteria durante l’ultimo volo; il dispositivo stava volando con una carica residua del 23%, quando ha dato il problema “batteria critica” a schermo e si è spento a mezz’aria facendolo precipitare al suolo. A parte un problema al supporto dell’ala, il drone sembra ancora funzionare. Nel complesso ci ha colpito e stupito, grazie alla sua facilità di volo che lo rende veramente molto divertente. Il prezzo ci sembra un po altino, 599€ di listino solo drone e 699€ se lo compriamo in bundle FPV, per quello che offre. E’ un ottimo dispositivo di fascia media, ma a questo prezzo si può trovare qualcosa di migliore, sopratutto sulla fotocamera. Al momento fortunatamente, il drone è in offerta a 449€ solo drone, comandabile con lo smartphone e 549€ la versione FPV, la Adventure pack invece è disponibile attualmente a 599, che comprende anche uno zaino per trasportare sia drone che radiocomando e visore; se siete intenzionati ad acquistarlo, è il momento giusto per divertirvi!

Potete trovare il Bebop 2 sul sito ufficiale di Parrot.

A proposito di: Simone C.

Check Also

200 euro di rimborso, ecco i Samsung Blue Days!

200 euro di rimborso, ecco i Samsung Blue Days! Torna l’iniziativa Samsung Blue Days, attraverso ...

vodafone simple

Vodafone Simple: Giga illimitati sui Social a 9,99 euro!

  Vodafone Simple Plus (sul sito ufficiale la definizione è Vodafone Simple +) è la ...

limited edition wind

Wind: 30 giga e minuti illimitati a 9,99 euro!

La compagnia di telecomunicazioni Wind ha ottenuto una discreta affermazione in Italia, imponendosi sul mercato ...

cyber monday 2018

[ANTEPRIMA] Cyber Monday 2018 : le migliori offerte.

Ci risiamo! Dopo la scorpacciata di sconti del Black Friday ripartiamo con le offerte del ...

Davvero pazze le offerte nel BlackFriday di eBay

Dopo le tante richieste che ci avete fatto, riguardo alle offerte e gli sconti di ...